Gruppo II

 

Anche se le sue radici risalgono a un secolo fa, cioe' ai primi esperimenti sui raggi cosmici, la fisica delle astroparticelle si è sviluppata fortemente solo negli ultimi 30 anni, aprendo nuove finestre di conoscenza sul nostro universo.
Indaga i messaggeri che giungono sulla Terra dalle profondita' del cosmo ed e' impegnata a decifrare le informazioni che essi  trasportano sulla loro origine: la fisica delle astroparticelle cerca cosi' risposte a domande fondamentali come "Che cos'e' la materia oscura?", "Qual e' l'origine dei raggi cosmici?" o "Qual e' la natura della gravita'?", cerca insomma soluzioni alle questioni ancora aperte sul nostro universo.
Nei laboratori sotterranei, come i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Infn, o grazie a esperimenti a terra e nello spazio, che prevedono l'uso di telescopi, antenne e satelliti, i fisici delle astroparticelle hanno sviluppato, e continuano a farlo, tecnologie d'avanguardia e nuovi metodi di rivelazione per "dare la caccia" a una gran varieta' di particelle, dai neutrini ai fotoni gamma, ai raggi cosmici. Prodotte nel cuore delle stelle o dagli eventi energetici che avvengono nel cosmo, come le esplosioni di supernovae, i lampi gamma o lo scontro tra buchi neri, queste particelle ci possono raccontare davvero molto sul nostro universo. (dal sito INFN)

Coordinatore: Alessandro Menegolli


Commissione Scientifica Nazionale 2

Risorse per la pagina di Gruppo II
Esperimenti | News